Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I produttori di elettricità da fonti rinnovabili dovranno vendere l'energia generata sul mercato. In questo modo saranno incentivati a produrre in base al fabbisogno.

È quanto ha stabilito oggi il Consiglio degli Stati nell'ambito delle discussioni sulla Strategia energetica 2050, distanziandosi da quanto deciso in dicembre dal Nazionale.

Su questo punto, il plenum si è allineato a quanto proposto dal Consiglio federale. Il Nazionale aveva optato per un modello di promozione diverso che permette ai produttori di scegliere se vendere la propria elettricità direttamente sul mercato o approfittare del ricavo derivante dalla garanzia di ritiro.

Nessuna divergenza invece per quel che concerne la rimunerazione per il plusvalore ecologico risultante dalla produzione di elettricità pulita. Questa continuerà ad aggiungersi al ricavo conseguito con la vendita di questa energia sul mercato.

I piccoli produttori, come ad esempio chi ha installato pannelli solari sul tetto della propria casa, continueranno a beneficiare di una garanzia di acquisto di corrente.

Idroelettrico, sostegno anche a piccole centrali

Il plenum ha deciso anche di sostenere - includendole nel sistema di rimunerazione per l'immissione di elettricità (RIC) - le piccole centrali idroelettriche con una potenza compresa tra 300 kW e i 10 MW (10'000 kW). Tale soluzione rispecchia la proposta governativa. Attualmente non esiste alcun limite minimo.

Una minoranza, seguendo il Nazionale - avrebbe voluto innalzare il limite minimo ad almeno 1 MW (1'000 kW): a suo avviso, non vale la pena sostenere finanziariamente le centrali con una potenza inferiore a 1MW visto che contribuiscono solo marginalmente alla produzione di elettricità e causano non pochi problemi ambientali alla fauna dei fiumi.

In Svizzera ci sono attualmente poco più di 500 centrali con una potenza superiore a 300 kW, e 179 con una potenza uguale o superiore a 10 MW.

Il plenum ha escluso dalla RIC anche gli impianti fotovoltaici sotto i 30 kW, mentre il Governo proponeva di abbassare tale limite a 10 kW.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS