Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel 2014, una famiglia che consuma 4'500 KWh di elettricità l'anno pagherà mediamente 12 franchi in più rispetto al 2013, da 876 franchi a 888 franchi, pari a 19,7 ct per KWh. Si tratta di un aumento dell'1% circa, indica una nota odierna della Commissione federale dell'energia elettrica (ElCom). I prezzi per una media impresa (150'000 KWh) rimarranno invece stabili: 17,7 ct per KWh.

Gli incrementi sono principalmente dovuti alle tariffe per l'utilizzo della rete e alla rimunerazione per l'immissione in rete a copertura dei costi, i quali aumenteranno in media rispettivamente di 0,7 e di 0,15 ct./kWh, precisa la nota di ELCom.

Invece, le tariffe per l'energia elettrica diminuiranno in media di 0,5 ct./kWh, mentre i tributi e le prestazioni agli enti pubblici rimarranno invariati a 1 ct./kWh. Per le medie imprese, gli aumenti e le diminuzioni si compensano.

I circa 700 gestori della rete di distribuzione svizzera hanno dovuto comunicare ai loro clienti e alla ElCom, entro il 31 agosto, le tariffe per il prossimo anno.

Circa 530 gestori hanno rispettato questo obbligo, scrive ElCom, secondo cui circa la metà delle aziende elettriche diminuisce le tariffe, mentre l'altra metà le aumenta o le mantiene invariate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS