Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il PPD e il PLR hanno affinato la loro strategia per l'elezione del successore di Eveline-Widmer Schlumpf in Consiglio federale: vogliono votare uno dei tre candidati ufficiali dell'UDC.

Sono i consiglieri nazionali Thomas Aeschi (ZG), Guy Parmelin (VD) e il Consigliere di Stato ticinese Norman Gobbi (UDC/Lega).

Dopo le riunioni di stamane dei rispettivi gruppi parlamentari, nulla è dunque cambiato rispetto a quanto annunciato ieri, hanno detto all'ats il presidente del PPD Christophe Darbellay e il consigliere nazionale Fathi Derder (PLR/VD). I due partiti lasciano ai propri membri libertà di voto per quanto riguarda la scelta fra uno dei tre nomi proposti dall'UDC.

Il PS non ha invece voluto svelare le sue carte. Il presidente del gruppo parlamentare Roger Nordmann non ha nemmeno voluto dire se il partito si è messo d'accordo su un nome in particolare. Ieri i socialisti avevano detto di non voler votare Norman Gobbi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS