Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Le prime audizioni presso i gruppi parlamentari in vista dell'elezione suppletiva del Consiglio federale, mercoledì prossimo, hanno messo in mostra la simpatia che socialisti e liberali-radicali mostrano a vicenda per i rispettivi candidati. Il PS ha così in pratica bocciato la candidatura dei Verdi, mentre il PLR ha dato segnali che non sosterrà una candidatura selvaggia.
I due candidati PLR alla successione di Hans-Rudolf Merz sono risultati "promossi" alle audizioni dei parlamentari socialisti: Karin Keller-Sutter e Johann Schneider-Ammann hanno fatto un'ottima impressione, erano "molto, molto ben preparati", ha indicato il vicepresidente del gruppo PS, Andy Tschümperlin. La presentazione della candidata dei Verdi, Brigit Wyss, è stata invece nettamente meno buona, ha aggiunto il consigliere nazionale svittese.
La musica è simile in casa PLR: le due socialiste nominate per occupare il posto di Moritz Leuenberger, Simonetta Sommaruga e Jacqueline Fehr, sono "eleggibili", ha stabilito in gruppo parlamentare. "Riconosciamo il diritto del PS a rioccupare il seggio in governo", ha affermato la capogruppo Gabi Huber.
Il gruppo PPD/PEV/Verdi liberali hanno ascoltato invece il candidato Jean-François Rime (UDC), giudicandolo "eleggibile", ha indicato il consigliere agli stati Bruno Frick. Accanto a Rime, il PPD ha sentito pure Brigit Wyss. I candidati PS e PLR saranno invece sottoposti ad esame soltanto la prossima settimana.
Da parte loro i Verdi hanno ascoltato le presentazioni di Simonetta Sommaruga e Jacqueline Fehr: hanno fatto buona impressione entrambe e il gruppo non ha preferenze, si legge in un comunicato diramato in serata.
Alla fine solo il Partito borghese democratico (PBD) ha già scelto i suoi nomi: il gruppo punterà su Simonetta Sommaruga e su Johann Schneider-Ammann.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS