Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Con ogni probabilità il PPD non presenterà candidati il 22 settembre per l'elezione suppletiva del Consiglio federale. Il presidente Christophe Darbellay e il capogruppo Urs Schwaller propongono infatti al gruppo parlamentare di rinunciare alla corsa.
I colloqui bilaterali avuti con esponenti degli altri partiti hanno mostrato che non vi sono i presupposti per una candidatura di successo, si legge in un comunicato odierno. La rivendicazione di un secondo seggio in governo rimane comunque intatta: le forze saranno concentrate sul rinnovo totale dell'esecutivo nel 2011. Dopo le elezioni, la composizione del Consiglio federale sarà da ridiscutere.
Nella sua seduta di venerdì il gruppo PPD-evangelici-ecoliberali dovrà inoltre decidere se, oltre ai candidati del PS e del PLR, saranno sottoposti ad audizioni anche persone che si faranno avanti di altri partiti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS