Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GLARONA - Nelle elezioni glaronesi per il rinnovo del governo cantonale il PS ha conservato la poltrona dell'unico consigliere di Stato che non si è ripresentato. L'esecutivo rimane così composto di 2 rappresentanti del PLR, 1 del PS, 1 del PBD e un PPD. La partecipazione ha raggiunto il 40,6%.
Il seggio del capo del Dipartimento dell'educazione Jakob Kamm (PS), che si è ritirato dopo 16 anni nell'esecutivo, è andato alla collega di partito Christina Bickel-Vetsch: la 49enne deputata nel parlamento cantonale e direttrice di una scuola ha ottenuto 5476 schede. La maggioranza assoluta richiesta si è fissata a 4330 voti.
Tutti i quattro consiglieri di Stato che si sono ripresentati sono stati rieletti: il responsabile delle finanze cantonali Rolf Widmer (PPD) ha ottenuto il miglior risultato con 8140 voti. Seguono nell'ordine il responsabile della giustizia Andrea Bettiga (PLR), con 7788 preferenze, il capo del Dipartimento delle costruzioni Robert Marti (PBD), con 7353 voti, e la responsabile dell'economia pubblica e "signora Landamano" Marianne Dürst (PLR), che ha ottenuto 7255 preferenze.
L'UDC è rimasta sulle difensive in vista di queste elezioni: pur essendo la seconda forza politica in parlamento e dopo aver perso un rappresentante in governo con il passaggio di Robert Marti nelle file del Partito borghese democratico (PBD) nel giugno 2008, i democentristi non hanno trovato nessun candidato disponibile.
Nel canton Glarona le elezioni per il rinnovo del parlamento cantonale si terranno in data separata, il prossimo 30 maggio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS