Navigation

Elezioni in Tunisia: Svizzera offre 12'000 urne

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 ottobre 2011 - 14:38
(Keystone-ATS)

La Svizzera ha offerto 12'000 urne alla Tunisia in vista delle elezioni dell'Assemblea costituente, fissate il prossimo 23 ottobre. Questo è il primo scrutinio dalla caduta dell'ex presidente Ben Ali in gennaio, ed è pure il primo organizzato sotto un regime democratico.

Le urne sono state fabbricate in Turchia e in Danimarca. Altri accessori necessari per la votazione, come sigilli e timbri, sono pure stati consegnati alle autorità tunisine.

In totale Berna ha offerto materiale per circa mezzo milione di franchi, ha detto oggi all'ats il Dipartimento degli affari esteri (DFAE) confermando quanto scritto dalla "NZZ am Sonntag". Su richiesta della Tunisia, la Svizzera si appresta inoltre a inviare alcuni osservatori.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?