Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un elicottero è caduto stamane vicino alla stazione ferroviaria nel centralissimo quartiere di Vauxhall a Londra. Due persone, tra cui il pilota, sono morte. I feriti sono undici, di cui uno in modo grave, ha riferito il capo della polizia in una conferenza stampa con il sindaco di Londra, Boris Johnson.

Lo schianto è avvenuto non lontano dalla stazione della metropolitana e della ferrovia nell'ora di punta. Il luogo dell'incidente è vicino alla sede dei servizi segreti esteri britannici (MI6) e vicino alla nuova ambasciata statunitense, attualmente in costruzione. "Tutti hanno pensato che si trattasse di un attacco terroristico", ha detto a Sky News un testimone oculare, Matt Harverson. Nulla lascia pensare che lo schianto sia legato a un attentato terroristico, ha però riferito la polizia della capitale secondo quanto indica l'agenzia di stampa Reuters.

L'elicottero si è scontrato con una gru su un grattacielo. Nella zona di Vauxhall nella quale è caduto l'apparecchio è scoppiato un incendio, nel frattempo domato. La polizia ha bloccato le fermate della metropolitana. È stata evacuata tutta la zona attorno all'incidente, per il timore che il carburante uscito dall'elicottero dopo lo schianto potesse generare ulteriori incendi. Le strade sono bloccate, gli uffici e i negozi sono stati fatti chiudere.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS