Navigation

Ems-Chemie: a sorelle Blocher più dividendi che intero monte salari

Magdalena Martullo-Blocher è la figura centrale di Ems-Chemie. KEYSTONE/EDDY RISCH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 settembre 2020 - 16:30
(Keystone-ATS)

I dividendi incassati dalle tre sorelle Magdalena, Miriam e Rahel Blocher, che possiedono il 70% delle azioni dell'azienda chimica grigionese Ems-Chemie, superano oramai gli stipendi e i contributi sociali di tutti i 2648 dipendenti: 330 contro 239 milioni.

Lo scrive oggi il SonntagsBlick.

In un contributo odierno il domenicale fa i conti in tasca ai famigliari dell'ex consigliere federale Christoph Blocher - anche sulla scia delle polemiche sulla pensione dell'ex ministro di giustizia - e parla di salari che, nella multinazionale Ems, rimangono fermi, a fronte di dividendi che esplodono. Secondo i calcoli del domenicale l'impresa guidata dal 2004 da Magdalena Martullo-Blocher ha versato agli azionisti negli ultimi 10 anni 3,3 miliardi di franchi, 2,3 miliardi dei quali andati alle tre sorelle.

L'ammontare delle elargizioni è aumentato quasi ogni anno. La retribuzione media del personale è invece calata: nel 2019 un dipendente del gruppo incassava 68'924 franchi, contro i 73 '202 di dieci anni or sono.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.