Navigation

Energia: Svizzera e Grecia rafforzano collaborazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 marzo 2012 - 13:26
(Keystone-ATS)

La Svizzera e la Grecia rafforzeranno la collaborazione in ambito energetico. La consigliera federale Doris Leuthard e il ministro dell'energia Georgios Papaconstantinu hanno firmato oggi a Berna una dichiarazione d'intenti in questo senso.

Il testo punta alla promozione delle nuove energie rinnovabili in Grecia e alla collaborazione nel progetto Gasdotto Trans Adriatico (Trans-Adriatic Pipeline - TAP), che collegherà la Svizzera alla Grecia - attraverso Albania e Italia - permettendo alla Confederazione di usufruire del gas naturale del Mar Caspio e del Medio Oriente. La costruzione dell'impianto - per diverse ragioni - viene rinviata da anni.

Fra le altre cose, la firma del "memorandum of understanding" ha come obiettivo la semplificazione della cooperazione e degli investimenti delle imprese private dei due Paesi. Berna ha già siglato dichiarazioni di questo genere con Azerbaigian e Turchia, nazioni interessate dal TAP.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?