Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il sostegno alla produzione solare continua a calare: dal primo ottobre 2012, i tassi di rimunerazione per gli impianti fotovoltaici verranno ridotti del 15%. Si tratta della terza diminuzione dell'anno in corso, a causa del crollo dei prezzi sul mercato europeo (in particolare in Germania) di questo tipo di impianti, indica oggi in una nota l'Ufficio federale dell'energia (UFE).

La nuova riduzione del 15% fa seguito a quella ordinaria dell'8% introdotta in gennaio e a quella straordinaria del 10% decisa in marzo.

Il tasso medio di rimunerazione per i nuovi impianti passerà così da 36 cent./kWh a 31 cent./kWh. La forbice per la fissazione dei prezzi va da 21,6 cent./kWh a 42,8 cent./kWh, a seconda del tipo e della dimensione degli impianti, precisa ancora l'UFE.

Ad inizio 2013, i tassi saranno ridotti di nuovo automaticamente dell'8%. Vista la forte incertezza nell'evoluzione dei prezzi dei moduli fotovoltaici, il Dipartimento federale dell'energia (DATEC) intende verificare regolarmente l'importo dei tassi di rimunerazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS