Navigation

Energie verdi: 100pc possibile, ma non prima 2100, SATW

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2011 - 16:49
(Keystone-ATS)

Le fonti di energia solare, eolica e idraulica potrebbero in futuro coprire completamente il fabbisogno della Svizzera. Ma perché ciò sia possibile occorre ancora molta ricerca scientifica nonché il sostegno della popolazione, sostiene l'Accademia svizzera delle scienze tecniche (SATW) sulla base di un suo studio.

A lungo termine sarà inevitabile passare ad un approvvigionamento energetico interamente garantito da fonti rinnovabili, afferma la SATW in una nota odierna. Per riuscire a far fronte con energie "verdi" ai livelli di consumo attuali si dovrà aspettare tuttavia perlomeno fino alla fine di questo secolo.

Condizione indispensabile: accelerare lo sviluppo di queste energie alternative. La ricerca è indispensabile per ridurne il costo. Attualmente, le fonti importanti quali il vento e il sole hanno per esempio l'inconveniente di non produrre energia in modo costante. Per aggirare questa difficoltà, l'energia prodotta dovrebbe essere trasformata e immagazzinata. Occorrono impianti e processi tecnici di nuova concezione.

Grandi investimenti sono inevitabili. L'aiuto dello Stato è dunque indispensabile, afferma lo studio. Secondo la SATW il mercato da solo non basterà per intraprendere in tempo utile gli adattamenti necessari. Inoltre, per evitare costosi errori di sviluppo, è auspicabile l'elaborazione di una strategia d'incoraggiamento ottimale a livello economico ed ecologico.

I ricercatori giudicano importante anche un ampio sostegno della popolazione. Le scelte di chi va a votare, dei consumatori e degli investitori decideranno quale sarà il futuro energetico. È dunque importante che il pubblico disponga di informazioni credibili e comprensibili riguardo alle energie rinnovabili.

La SATW (www.satw.ch) è un'associazione senza scopo di lucro che riunisce persone, istituzioni e società specializzate attive nelle scienze tecniche, nelle loro applicazioni e nella loro promozione. Essa si dichiara "politicamente indipendente" e afferma di impegnarsi "nella promozione della tecnica per il benessere della società".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?