Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Svizzera sono in netto aumento i casi di epatite A. L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) dall'inizio dell'anno ne ha registrati 41. Nello stesso periodo del 2016 e del 2015 erano rispettivamente 17 e 13.

Per trovare un cifra così alta (44 casi) bisogna risalire al 2011, precisa un comunicato odierno dell'UFSP. Quest'ultimo mette in relazione tale aumento con un'esplosione dei casi a livello europeo fra gli omosessuali maschi (definiti MSM, uomini che praticano sesso con uomini).

Quest'anno tra gli uomini si sono riscontrati tre volte più casi che tra le donne. Si tratta per lo più di maschi che appartengono alla classe di età tra i 24 e i 44 anni, precisa l'UFSP.

Il programma della Confederazione consiglia la vaccinazione come prevenzione primaria per i gruppi a rischio, tra cui gli MSM.

SDA-ATS