Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A causa di disaccordi importanti a livello di strategia d'impresa, il direttore editoriale delle pubblicazioni romande di Tamedia, Eric Hoesli, ha deciso di lasciare il gruppo editoriale zurighese.

Nella sua lettera di dimissioni, indica una nota odierna di Tamedia, Hoesli sostiene che le divergenze di vedute non gli permettono più di assumersi i compiti svolti finora quale direttore della filiale romanda del gruppo Tamedia.

Il presidente del Consiglio d'amministrazione (Cda) di Tamedia, citato nella nota, ha espresso il proprio rincrescimento per questa decisione, precisando che il gruppo vorrebbe continuare a collaborare con Hoesli, anche offrendogli nuovi incarichi a livello nazionale.

Nello stesso comunicato, Tamedia ha anche annunciato una riorganizzazione di Tamedia Publications Romandes e di voler sopprimere la direzione editoriale specifica per i titoli romandi. I redattori capo di "24 heures", "Tribune de Genève", "Le Matin" e "Le Matin Dimanche" dipenderanno d'ora in poi dal direttore di Tamedia Publications Romandes, Serge Reymond. Prima questi ultimi rispondevano a Hoesli quale direttore editoriale.

Per quanto riguarda le questioni editoriali, i titoli romandi del gruppo faranno capo direttamente, come per la Svizzera tedesca, al Cda di Tamedia e al suo presidente.

Ex giornalista di "L'Hebdo", Eric Hoesli è stato primo direttore e redattore capo del quotidiano "Le Temps", nato dalla fusione del "Nouveau Quotidien" e del "Journal de Genève".

Dopo che Edipresse è stata assorbita da Tamedia, Hoesli è stato responsabile editoriale per l'insieme delle pubblicazioni romande ad eccezione di "20 minutes".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS