L'eruzione del vulcano Ontake, nel Giappone centrale, prosegue di pari passo alla corsa contro il tempo dei soccorritori alla ricerca di eventuali sopravvissuti. Circa 540 poliziotti, vigili del fuoco e militari delle Forze di Auto-difesa hanno ripreso gli sforzi in condizioni difficili.

Ieri sera la polizia nipponica ha confermato la morte di quattro escursionisti, parte dei 31 ritrovati vicino alla vetta in "stato di arresto cardiaco e respiratorio". Il bollettino delle vittime, quindi, sembra destinato ad aumentare.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.