Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'esercitazione militare "Stabilo Due" ha fatto emergere l'anno scorso carenze nei vertici dell'esercito. Questo risultato è stato però segretato dalle forze armate. La Commissione della politica di sicurezza (CPS) del Consiglio nazionale chiede ora accesso ai documenti.

Durante l'esercitazione, svoltasi nel settembre 2012 e che ha coinvolto 2000 persone, l'esercito ha voluto testare i propri vertici. Secondo articoli di "Zentralschweiz am Sonntag" e "Ostschweiz am Sonntag" di ieri, nel rapporto finale lo stato maggiore viene pesantemente criticato.

Questo risultato è però stato tenuto segreto dal Dipartimento federale della difesa (DDPS). Nemmeno i "responsabili" della sicurezza in Parlamento sono stati avvisati, ha sottolineato la presidente della CPS della Camera del popolo Chantal Galladé (PS/ZH), che nella seduta odierna ha chiesto la visione del documento.

Contattato dall'ats, un portavoce dell'esercito ha dichiarato che per il rapporto finale non è prevista la pubblicazione. Viene preparato solamente un documento riassuntivo che ripercorre a grandi linee quanto accaduto.

L'esercito era già stato criticato dopo l'esercitazione "Stabilo" del 2007. Veniva in particolare richiesto ai vertici di migliorare la chiarezza di procedure e competenze. Anche allora i risultati erano stati resi noti solamente dopo rivelazioni della stampa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS