Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'esercito ordina lo sgombero dell'avamposto di Amona

KEYSTONE/EPA/JIM HOLLANDER

(sda-ats)

L'esercito israeliano, in ottemperanza ad una decisione della Corte Suprema a Gerusalemme, ha dato 48 ore di tempo ai coloni ebrei per lasciare l'avamposto illegale di Amona, in Cisgiordania, costruito su terre private palestinesi.

Allo scadere del tempo (le 24 di mercoledì), l'esercito ha annunciato che entrerà nell'avamposto e che non consentirà a nessuno di restarci.

La Corte Suprema deve ancora decidere sul piano del governo di ricollocare i residenti di Amona in un altro luogo. L'esercito ha anche fatto sapere che gli abitanti di Amona possono appellarsi, nelle 48 ore, contro l'ordine emesso oggi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS