Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A due settimane dalle votazioni federali, le sorti dell'iniziativa popolare UDC "per le famiglie" sono tuttora incerte: stando a un sondaggio pubblicato oggi dal settimanale svizzerotedesco "SonntagsBlick", il 43% dei cittadini è favorevole, mentre il 40% vi si oppone. Per quanto riguarda l'iniziativa "1:12" di Gioventù socialista, il testo verrebbe respinto dal 55% dei votanti, 34% i 'sì' e 11% gli indecisi.

Il sondaggio, condotto dall'istituto demoscopico GfK, mostra che il sostegno nei confronti della proposta dell'UDC è diminuito rispetto a una rilevazione precedente, ma rimane un 17% di indecisi che potrebbe rivelarsi determinante.

Il 57% delle persone simpatizzanti dei socialisti sono intenzionate a respingere il testo in favore delle famiglie in voto il prossimo 24 novembre, mentre il 33% è favorevole. Tra i ranghi del PLR il 'no' raccoglie il 52% dei suffragi contro un 38% di 'sì'. Più diviso l'elettorato PPD, dove al momento dominano gli indecisi. L'UDC vanta per contro una quota di consenso del 70%.

L'altro oggetto in votazione, l'iniziativa popolare socialista "1:12 - per salari equi" rischia di fallire alle urne: la sua accettazione è infatti peggiorata rispetto all'ultimo sondaggio, condotto il 18 ottobre, dove favorevoli e contrari si contendevano la quota del 44%.

Tra i ranghi dei partiti contrari, solo il 7% dei PLR si dice favorevole al testo dei giovani socialisti, mentre tra i PPD le simpatie raggiungono il 18%. Sorprendentemente è proprio in seno all'UDC che la proposta ha maggior successo (tra gli ambienti borghesi): 29%.

Il sondaggio è stato condotto in Svizzera tedesca e in Romandia dall'istituto GfK giovedì e venerdì: in totale sono state interrogate telefonicamente 1531 persone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS