Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Secondo uno studio Singapore è la meta preferita per chi espatria lasciando il proprio paese in cerca di fortuna, ma la Svizzera diventa la scelta migliore se si tratta di avere una carriera di successo e raggiungere il benessere finanziario.

Lo studio, pubblicato oggi e intitolato "Expat Explorer", è stato condotto dall'istituto YouGov per conto del gruppo bancario britannico HSBC. Da esso emerge che le destinazioni migliori, considerando ogni aspetto, sono Singapore, Nuova Zelanda e Svezia. In questa classifica generale la Svizzera si piazza solo al decimo rango, tuttavia è prima per quanto riguarda opportunità offerte, alti salari, ambiente equilibrato e attrattivo.

Gli espatriati esprimono una forte fiducia nell'economia elvetica (77% di pareri positivi): il 53% ritiene che la Confederazione sia un buon paese per chi voglia progredire nella carriera professionale; la stessa percentuale considera che lavorare in Svizzera sia più piacevole e distensivo che nel proprio paese.

Altro dato che emerge dallo studio: il 59% delle quasi 22 mila persone interrogate e che hanno scelto la Svizzera dicono di aver registrato un netto miglioramento della qualità di vita, in particolare nel rapporto casa e lavoro. Il 53% afferma perfino di essere diventato più attivo fisicamente e il 78% descrive la salute ambientale "migliore" di quando era nel suo paese. Anche per i bambini crescere in Svizzera rappresenta un vantaggio: circa l'80% delle famiglie espatriate dichiara che la Svizzera è più sicura per la propria prole.

u

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS