Navigation

Esplosione Bassora, attentato causa 43 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 agosto 2010 - 12:26
(Keystone-ATS)

BASSORA - È di 43 morti e 185 feriti il bilancio definitivo del triplice attentato di ieri in un mercato di Bassora, in Iraq, seguito da un incendio. Lo riferiscono oggi responsabili della Sicurezza e dei servizi sanitari.
In un primo momento, il portavoce della polizia di Bassora, il colonnello Karim al-Zaidi, aveva attribuito l'incendio all'esplosione di un generatore causato da un corto circuito.
"Si tratta di un'azione terroristica", ha invece detto oggi Ali al-Maliki, capo del comitato di sicurezza della provincia di Bassora.
Secondo quanto ha riferito lo stesso al-Maliki, due auto cariche di esplosivi e una bomba sono scoppiate ieri sera nel mercato di Achaar, un quartiere popolare nel centro di Bassora, 450 chilometri a sud di Baghdad.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.