Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È stato condannato all'ergastolo Giuseppe Pellicanò, il pubblicitario arrestato per aver svitato il tubo del gas della cucina del suo appartamento provocando un'esplosione nella palazzina di via Brioschi a Milano nel giugno 2016.

La deflagrazione aveva provocato la morte della sua ex compagna Micaela Masella, della coppia di vicini di casa marchigiani, Chiara Magnamassa e Riccardo Maglianesi, e il ferimento grave delle sue due bimbe. Lo ha deciso il giudice dell'udienza preliminare Chiara Valori nel processo abbreviato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS