Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Condanniamo con forza questo attacco che prende di mira l'unità. Siamo contro ogni forma di terrorismo": così il presidente turco Recep Tayyip Erdogan sulle due esplosioni che stamani ad Ankara hanno causato 30 morti e 126 feriti.

L'attacco è avvenuto in occasione di una manifestazione per la pace contro l'escalation del conflitto con il Pkk curdo.

Erdogan ha deciso di annullare i suoi impegni a Istanbul, dove si trovava oggi ed era atteso in due incontri, per tornare ad Ankara. Anche il principale partito di opposizione, il socialdemocratico Chp, e il partito filo-curdo Hdp hanno interrotto le iniziative odierne nell'ambito della campagna elettorale per il voto anticipato del primo novembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS