Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Muro Pianto resterà ad Israele

KEYSTONE/EPA/ABIR SULTAN

(sda-ats)

Stanno suscitando polemiche tra i palestinesi le affermazioni attribuite ad uno dei massimi dirigenti di Fatah, Jibril Rajoub, secondo le quali il Muro del Pianto dovrà "restare sotto la sovranità israeliana".

"Comprendiamo - ha detto Rajoub alla tv israeliana Canale 2 - che il Muro che il presidente Usa ha visitato sia sacro agli ebrei e che alla fine debba restare sotto sovranità israeliana. Non c'è argomento su questo. E' ovvio, è un posto sacro per gli ebrei".

Una dichiarazione attaccata da Hamas, il cui esponente Hazem Qassem, citato dai media palestinesi, l'ha definita "un crimine nazionale". Rajoub questa mattina sul suo blog ha precisato di non aver né pronunciato la parola 'Israele' né 'sovranità'. "Ho solo detto - ha spiegato dopo aver sottolineato che il presidente Usa non si è fatto accompagnare nella sua visita al Muro del Pianto da alcun funzionario israeliano - che Trump non ha riconosciuto la legittimità della loro sovranità sul luogo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS