Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In Svizzera in febbraio si è registrata una diminuzione del 3,9% delle esportazioni, a 16,1 miliardi di franchi, e del 5,3 % delle importazioni, a 13,6 miliardi, si legge in un comunicato odierno dell'Amministrazione federale delle dogane (AFD). La bilancia commerciale ha chiuso con un surplus di 2,5 miliardi di franchi.

Per quel che riguarda l'export nove settori su dieci hanno subito una decrescita delle vendite: fa eccezione la gioielleria. Inoltre, a causa del franco forte, la maggioranza dei rami ha dovuto sopportare un abbassamento dei prezzi.

I dati destagionalizzati mostrano un calo delle esportazioni pari al 3,2% rispetto al mese precedente. Si tratta del terzo calo in quattro mesi, dato che sottolinea una tendenza negativa, ha detto l'AFD.

Le vendite di merci svizzere hanno perso terreno verso tutte le regioni del mondo, tranne il Nord America, che registra un incremento del 7%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS