Navigation

Esportazioni orologiere in calo a novembre

Le esportazioni dell'industria orologiera hanno subito un calo nel mese di novembre (foto d'archivio) KEYSTONE/ANTHONY ANEX sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 dicembre 2019 - 10:15
(Keystone-ATS)

L'industria orologiera continua a essere influenzata dalla delicata situazione di Hong Kong: nel mese di novembre le esportazioni in questo settore si sono attestate a 1,99 miliardi di franchi, in calo del 3,5% rispetto allo stesso mese del 2018.

Tuttavia, nei primi 11 mesi del 2019 il valore delle esportazioni è aumentato del 2%, indica in una nota odierna la Federazione dell'industria orologiera (FH).

Nei principali mercati, Hong Kong registra un crollo del 26,7% a 211,0 milioni di franchi. Già nel mese di ottobre la diminuzione era attorno al 30%. A fare da contraltare ci pensano però le esportazioni verso Singapore, che a novembre balzano in avanti del 29,6% a 144,6 milioni.

Export in crescita anche negli Stati Uniti e in Giappone, che si sono elevate rispettivamente a 242,9 milioni (+4,6%) e 140,6 milioni di franchi (+7,8%). Il mercato ha faticato però in Cina, con un calo del 5,5% a 177,4 milioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.