Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il franco forte continua a pesare sul commercio estero elvetico. Le esportazioni su base annua sono diminuite del 4,7% in ottobre, a 18,8 miliardi di franchi. Dal canto loro le importazioni sono calate dell'11,6%, a 14,7 miliardi di franchi.

Il periodo considerato contava tuttavia un giorno lavorativo in meno rispetto allo stesso mese del 2014. Corretto tenendo conto di questa differenza, il volume delle esportazioni risulta invariato rispettivamente in aumento reale, mentre le importazioni segnano una riduzione meno intensa che nei mesi precedenti.

La bilancia commerciale, in seguito alla diminuzione di nuovo più marcata delle importazioni rispetto alle esportazioni, ha registrato un'eccedenza record da 4,2 miliardi di franchi, indica un comunicato odierno dell'Amministrazione federale delle dogane.

Dal canto loro le esportazioni orologiere in ottobre sono diminuite per il quarto mese consecutivo. Nel decimo mese dell'anno, considerato uno dei più importanti, si sono contratte del 12,3%, a due miliardi di franchi. I risultai sono determinati soprattutto dalla contrazione dei principali mercati asiatici e degli Stati Uniti, ha indicato la Federazione dell'industria orologiera svizzera (FH) in un comunicato odierno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS