Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LALIBELA - Un ingegnere meccanico svizzero di 41 anni lanciatosi con il parapendio da una delle vette su cui sorge la citta di Lalibela, nel centro dell'Etiopia, è rimasto ferito dopo essere precipitato in una zona particolarmente impervia. L'uomo, che ha riportato numerose fratture in varie parti del corpo, è stato soccorso da alcuni locali accorsi nella zona e da una equipe di medici italiani in vacanza proprio nella città in occasione del Natale copto.
L'ingegnere di Friburgo in vacanza insieme con la sua compagna, si era lanciato da pochi minuti quando il parapendio, un doppio paracadute ad arco, forse a causa di una serie di raffiche di vento irregolari, ha perso quota in un paio di occasioni fino a precipitare su un costone di roccia ripido e difficilmente raggiungibile.
Notato da turisti nella zona, sul posto sono accorsi alcuni etiopi, un gruppo di Lecco, conoscitori della zona, e una equipe di medici romani. Il ferito è stato curato sul posto e imbracato per essere portato su una vicina strada statale da dove è stato trasferito in ospedale. Secondo i medici italiani il ferito ha riportato fratture al polso e al gomito sinistro e al coccige. Probabilmente sarà trasferito domani nella capitale Addis Abeba.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS