Navigation

Euro: continua a scendere, vale meno di 1,25 franchi

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 dicembre 2010 - 10:22
(Keystone-ATS)

ZURIGO - Non si arresta nemmeno oggi il calo dell'euro: la moneta comunitaria è scesa per la prima volta della sua storia sotto 1,25 franchi, precisamente a 1,2495 stando ai dati pubblicati da Swissquote. Ieri pomeriggio valeva ancora 1,2560.
I motivi del rafforzamento del franco rimangono sempre gli stessi: le finanze pubbliche elvetiche sono solide, i problemi delle banche sembrano superati e la congiuntura è buona, ha spiegato un analista. Alla luce delle difficoltà dell'eurozona non stupisce quindi che il franco assuma in pieno il suo ruolo di moneta rifugio.
Rispetto al dollaro invece l'euro ha guadagnato terreno stamani. Gli operatori parlano di un rimbalzo dopo le forti perdite di ieri. La valuta elvetica si rafforza però anche sul "biglietto verde": stamane il dollaro era scambiato a 0,9517 franchi, il livello più basso degli ultimi due mesi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?