Tutte le notizie in breve

Il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem ha spiegato di aver sollevato con i ministri oggi la questione delle sue parole e della polemica che ne è seguita, ma che nessuno ha chiesto le sue dimissioni e quindi il suo lavoro prosegue.

"Ho affrontato io la questione, ripetendo che mi dispiace se la scelta delle parole ha ferito, non è mai mia intenzione offendere. Nessun ministro ha preso la parola dopo, quindi ne desumo che hanno accolto con favore la mia dichiarazione, e nessuno ha chiesto le mie dimissioni. Quindi proseguo con il mio lavoro", ha detto.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve