Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem ha spiegato di aver sollevato con i ministri oggi la questione delle sue parole e della polemica che ne è seguita, ma che nessuno ha chiesto le sue dimissioni e quindi il suo lavoro prosegue.

"Ho affrontato io la questione, ripetendo che mi dispiace se la scelta delle parole ha ferito, non è mai mia intenzione offendere. Nessun ministro ha preso la parola dopo, quindi ne desumo che hanno accolto con favore la mia dichiarazione, e nessuno ha chiesto le mie dimissioni. Quindi proseguo con il mio lavoro", ha detto.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS