Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Grande euforia, ma per fortuna pochi incidenti a Basilea

Keystone/EPA EFE/JOSE MANUEL VIDAL

(sda-ats)

Grande festa ieri a Basilea. I tifosi inglesi del Liverpool e quelli spagnoli del Siviglia hanno invaso la città sul Reno, che ospitava in serata la finale dell'Europa League allo stadio St. Jakob-Park. Pochi gli scontri.

Già dal mattino, nelle strade e nei ristoranti di Basilea riecheggiavano i canti dei fan. L'ondata di persone ha raggiunto anche la vicina Germania, dove molti inglesi hanno pernottato.

Due schermi giganti hanno permesso a circa 8000 tifosi, in maggioranza del Liverpool, di seguire la partita. L'ambiente era festoso, ha indicato in una nota nella notte la polizia basilese.

Massiccia, comunque, la presenza della polizia. Le forze dell'ordine basilesi hanno ottenuto rinforzo da centinaia di agenti provenienti da altri cantoni e da qualcuno inglese. Eccezionalmente è stata vietata la circolazione dei veicoli nel centro città. Per motivi di sicurezza non transitavano neppure tram e bus.

Se la tranquillità ha regnato nella città, alcuni scontri si sono invece verificati tra tifosi nei paraggi dello stadio. Trenta persone sono state arrestate, in gran parte temporaneamente. La maggioranza è accusata di furto, falsificazione dei biglietti e contraffazione di merce. Le ambulanze hanno trasportato all'ospedale in tutto 17 persone per eccessivo consumo d'alcool o cadute.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS