Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Pil dell'Eurozona è cresciuto dello 0,5% nel primo trimestre dell'anno. Lo comunica l'Ufficio statistico dell'Unione europea (Eurostat). Rispetto a un anno prima, si tratta di aumento di +1,7%. Nell'ultimo trimestre del 2016 il Pil era salito dello 0,5%.

Anche nell'Ue a 28 il Pil ha registrato +0,5%, dopo il +0,6% del trimestre precedente, pari a +2% su base annua. Tra i 28, la Germania ha registrato una crescita di +0,6%, la Spagna di +0,8%, la Francia di +0,3%, l'Olanda di +0,4%, il Portogallo di +1%, la Finlandia di +1,6%, la Gran Bretagna di +0,3%, la Polonia di +1%, la Grecia di -0,1%.

Dal canto suo l'export di merci dell'Eurozona verso il resto del mondo a marzo è stato di 202,3 miliardi di euro (216,4 miliardi di franchi), in aumento del 13% rispetto a marzo 2016 (178,9 miliardi). Gli import sono a 171,4 miliardi, in aumento del 14% rispetto allo scorso anno (150,7).

L'area euro ha quindi registrato un surplus da 30,9 miliardi rispetto a quello da 28,2 di marzo 2016. Il commercio all'interno dell'eurozona è salito a 168,1 miliardi, cioè il 12% in più rispetto allo scorso anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS