Navigation

Ex fisico del CERN condannato per terrorismo in Francia

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 maggio 2012 - 16:50
(Keystone-ATS)

Il tribunale correzionale di Parigi ha condannato oggi un ex fisico franco-algerino del CERN a cinque anni di detenzione, di cui uno con la condizionale per aver partecipato alla pianificazione di attentati terroristici.

L'uomo di 35 anni era stato arrestato nel 2009 dalla polizia francese dopo l'intercettazione di alcune sue e-mail dirette a un presunto contatto di Al Qaida. I messaggi suggerivano che lo scienziato fosse pronto a far parte di una "unità terroristica attiva" per realizzare attentati in Francia.

Il fisico, che ha già scontato due anni e mezzo di detenzione preventiva, ha sostenuto che all'epoca in cui scrisse le e-mail si trovava in una condizione psicologica difficile e ha negato di aver preso parte a complotti di natura terroristica. Il suo difensore ha quindi chiesto l'assoluzione. L'avvocato non ha saputo dire se ricorrerà contro la sentenza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?