Navigation

Ex moglie mostro Marcinelle in libertà

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 agosto 2012 - 16:46
(Keystone-ATS)

Michelle Martin, ex moglie e complice del "mostro di Marcinelle" Marc Dutroux, usufruirà della libertà condizionata e uscirà quindi dal carcere per trasferirsi in un convento. Lo decisione definitiva è stata presa oggi dalla Corte di cassazione belga.

La Corte di Cassazione ha respinto, seguendo l'opinione dell'avvocato generale, i ricorsi contro la scarcerazione della Martin presentati dai familiari delle vittime e dal procuratore generale di Mons Claude Michaux.

La sentenza di fine luglio del Tribunale di applicazione della pena, che dava il suo via libera alla libertà condizionata della Martin (trasferimento in convento e divieto di recarsi nelle regioni di Liegi e del Limburgo dove risiedono le famiglie delle vittime dei Dutroux) diventa quindi definitiva.

L'ex signora Dutroux ha già trascorso in carcere 16 anni. Era stata condannata a 30 anni di prigione perchè ritenuta colpevole di complicità con il marito nel rapimento di sei bambine e per la morte di due di loro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?