Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

ExoMars si prepara a lancio, 14 marzo porterà Europa su Marte

Nuovo passo in avanti verso il lancio della missione ExoMars, destinata a portare l'Europa su Marte.

Nella base russa di Baikonur, da dove il 14 marzo è in programma il lancio della missione nata dalla collaborazione tra le agenzie spaziali di Europa (Esa) e Russia (Roscosmos), il satellite che orbiterà intorno a Marte è stato installato nell'ultimo stadio del lanciatore Proton-M, che lo rilascerà nella traiettoria finale per il viaggio di 9 mesi verso il pianeta.

Circa due settimane fa i due moduli della missione ExoMars (ossia la sonda Trace Gas Orbiter e il lander Schiaparelli), erano stati agganciati tra loro e adesso sono stati agganciati al modulo Breeze, ultimo stadio a propellente liquido del lanciatore Proton. Sono stati anche riempiti i serbatoi del satellite, in modo da permettere al veicolo di affrontare sia i 9 mesi di viaggio verso Marte, sia di di restare nell'orbita marziana per almeno 6 anni.

Obiettivo di ExoMars è analizzare l'atmosfera marziana e testare le tecnologie di discesa sul pianeta in vista della seconda parte della missione, in programma nel 2018, nella quale un veicolo costruito in Italia scenderà sul suolo di Marte e lo perforerà con un trapano fino a due metri di profondità.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.