Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'esposizione universale di Milano Expo 2015 e le vicissitudini connesse, come i recenti casi di corruzione e infiltrazioni mafiose, preoccupano la Commissione della scienza, dell'educazione e della cultura del Nazionale (CSEC-N) che ha voluto vederci chiaro su alcuni aspetti delicati di tale impresa come anche su tempi e modi di realizzazione del padiglione elvetico. Riunita a Locarno per l'occasione, la CSEC-N si è detta soddisfatta solo in parte delle risposte fornite dall'amministrazione federale.

Come indica una nota odierna dei Servizi parlamentari, la CSEC-N ha chiesto ragguagli sullo stato di avanzamento dei lavori preparatori per la realizzazione del padiglione elvetico - il cui tema principale è "Nutrire il pianeta. Energia per la vita" - e se il progetto sia ecologicamente sostenibile.

In particolare, è stata discussa la possibilità di rinunciare ad alcune torri alimentari. A tale proposito, diversi membri della CSEC-N hanno chiesto chiarimenti sugli alimenti utilizzati per riempire tali manufatti, ossia se siano ecologicamente sostenibili, quindi prodotti in Svizzera piuttosto che all'estero.

Altro argomento di discussione sono state le malversazioni connesse al finanziamento dei diversi mandati di costruzione già scoperte dalla procura di Milano. A tale proposito, le imprese che lavorano per il padiglione elvetico devono rispettare un codice di condotta preciso. Nel giugno scorso, il presidente della Confederazione aveva assicurato che il padiglione elvetico non era toccato dalle inchieste e che i tempi di realizzazione erano rispettati.

I membri della CSEC-N sono stati informati anche sul referendum che riguarda la partecipazione del Canton Ticino al finanziamento e sulla soluzione di ripiego escogitata dal Consiglio di Stato.

Come indicato all'ats dal segretario della commissione Marcello Fontana, la CSEC-N è rimasta soddisfatta per alcune risposte ottenute, ma alcuni membri della commissione hanno espresso l'esigenza di ulteriori approfondimenti su alcuni temi specifici. Non è escluso che la CSEC possa tenere un'altra seduta dedicata a Expo 2015, qualora il numero e la complessità dei quesiti lo richiedesse.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS