Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A metà percorso di Expo Milano, dopo tre dei sei mesi previsti, i "biglietti emessi" dalla società sono stati più di 10,1 milioni. E nel solo mese di luglio gli ingressi sono stati oltre 2,8 milioni.

Lo ha comunicato ufficialmente la società Expo con un breve comunicato, senza ulteriori commenti. Il commissario unico, Giuseppe Sala, che nei giorni scorsi sugli ingressi era stato coinvolto in una polemica a Palazzo Marino con il presidente del Consiglio comunale, Basilio Rizzo, non ha voluto fare ulteriori commenti. "Meglio parlare di contenuti, nella seconda parte di Expo devono emergere maggiormente". La società Expo si è limitata a fornire le cifre.

I numeri peraltro sono leggermente inferiori alle aspettative. Si è sempre affermato che per raggiungere il pareggio i visitatori di Expo nell'arco dei sei mesi avrebbero dovuto raggiungere i 20 milioni. Le cifre di metà percorso confermano le previsioni, anche se continuano a non mancare le polemiche circa gli "ingressi effettivi".

Sala ha sempre respinto queste critiche, sottolineando che dal punto di vista tecnico è più corretto parlare di biglietti emessi. Nello stesso tempo - aveva detto nei giorni scorsi - alla luce dei numeri fin qui raggiunti un dato è certo: "Non si può più parlare di 'flop'. Basta vedere quanta gente c'è ogni giorno agli ingressi. Semmai abbiamo il problema contrario, chiunque può vedere le code all'ingresso dei padiglioni. Stiamo lavorando per far sì che la visita sia più facile".

Secondo Expo, sarebbe riduttivo valutare il successo dell'Esposizione valutandolo solo in base ai numeri. Vi è anche un aspetto di carattere diplomatico di cui tener conto, e da questo punto di vista secondo un'opinione bipartisan "Expo è un successo" sia secondo il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sia secondo il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni. "Siamo al giro di boa - ha commentato Renzi portando il suo saluto alla Conferenza Internazionale dei ministri della Cultura -. Adesso mancano tre mesi esatti alla fine di Expo. Che deve renderci più ricchi dentro".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS