Navigation

Extinction Rebellion a Londra: oltre 400 arresti

Manifestanti a Trafalgar Square a Londra. KEYSTONE/AP/MATT DUNHAM sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 ottobre 2019 - 16:23
(Keystone-ATS)

Mano pesante della polizia a Londra anche nella seconda giornata della mobilitazione promossa in varie città del globo dagli ambientalisti radicali di Extinction Rebellion per il clima, segnata nella capitale britannica da proteste sfociati in oltre 400 arresti.

Fra le iniziative delle ultime ore si contano undici picchetti nel cuore della metropoli, intralci al traffico e ai trasporti pubblici e due incursioni presso edifici dei ministeri dei trasporti e dell'interno: con alcuni attivisti incollatisi nel primo caso a un ingresso e nel secondo a un camion parcheggiato in modo bloccare una strada d'accesso.

Mentre il premier Boris Johnson ha fatto ironia sul rischio d'essere preso di mira dalle uova di manifestanti liquidati come "arrabbiati irriducibili". Manifestanti che il primo ministro conservatore ha invitato a sbaraccare "certi bivacchi puzzolenti di cannabis" e a prendere semmai a modello la concretezza dell'ex premier conservatrice Margaret Thatcher: indicata come pioniera nella denuncia "dei gas serra".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.