Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un caccia F/A-18 biposto delle Forze aeree svizzere è precipitato presso Alpnachstad, nel canton Obvaldo. La notizia, riportata da diversi media online, è stata confermata all'ats dal responsabile della comunicazione del Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) Peter Minder. Non è per ora noto se ci siano morti o feriti.

Sia Minder che il portavoce delle Forze aeree Jürg Nussbaum non hanno fornito ulteriori informazioni. Alle 17.00 è prevista una conferenza stampa sul posto. Già nel 1998 era precipitato un F/A-18 in Vallese, provocando due vittime.

In base a quanto riportano i siti, l'aereo da combattimento si è schiantato in una zona impervia con rocce e bosco del Lopper, montagna al confine tra i cantoni di Obvaldo e Nidvaldo. Sul posto ci sono numerosi pompieri e ambulanze, così come la Rega. Testimoni hanno riferito all'inviato dell'ats sul posto di aver visto due cacciabombardieri, di cui uno si è poi fracassato contro la montagna.

La linea ferroviaria della Zentralbahn Lucerna-Interlaken (BE) è interrotta tra Hergiswil (NW) e Alpnach Dorf (OW) perché sulla linea di contatto è stata sospesa l'erogazione di corrente. Presso la compagnia ferroviaria non sono per ora ottenibili altre informazioni. Anche la vicina strada cantonale è chiusa al traffico e vi si trovano alcuni resti del velivolo. Sul lago viene allestito uno sbarramento galleggiante per evitare eventuali danni ambientali.

Stando a MeteoSvizzera al momento dell'incidente nella zona il tempo era verosimilmente molto nuvoloso con lieve pioggia. "Dopo mezzogiorno le condizioni sono un po' peggiorate", ha dichiarato Thomas Jordi all'ats. Il livello delle nuvole è sceso a 800-900 metri di quota intorno alle 14.00. All'aerodromo di Alpnach il vento era debole, ma a quote più elevate, come sul Pilatus, c'erano raffiche fino a 50 km/h, ha aggiunto il meteorologo. Un'abitante della regione ha parlato di "fitta nebbia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS