Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per un errore di codifica, l'intero sistema di difesa delle Isole Falkland è finito su internet, determinando una possibile falla nella difesa dell'arcipelago a poco più di mille chilometri dalle coste argentine la cui sovranità è reclamata da Buenos Aires.

Un documento che descrive l'esatta collocazione di campi di volo, consistenza del cemento delle difese fisiche e coordinate Gps di caserme e depositi di munizioni, "praticamente un manuale per la perfetta invasione", spiega una fonte militare anonima citata dal Daily Mirror, è finito on line sul sito del ministero della Difesa britannico a soli dieci giorni dalla notizia che l'Argentina starebbe lavorando ad una nuova invasione dell'arcipelago, dove è stato recentemente individuato un consistente giacimento di petrolio e di gas naturale.

"Si tratta di errori che non possiamo permetterci", ha detto l'ex ministro della Difesa, Liam Fox. Il ministero della Difesa nega che quelle informazioni sensibili siano andate online, e il link al documento incriminato non è più attivo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS