Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In gennaio, il numero di fallimenti societari in Svizzera è aumentato del 12% a 522 casi rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

Di questi - indica oggi la società di consulenza Dun & Bradstreet (D&B) - 366 sono riconducibili a insolvenze, cresciute del 9% rispetto a un anno fa.

Nel mese di gennaio, i procedimenti per insolvenza in Ticino sono stati 37 (17 nel gennaio 2012) e nei Grigioni 3 (4). Il numero maggiore è stato registrato nella regione del Lemano, 90 (92 un anno fa). Nella Svizzera nordoccidentale e nella Svizzera orientale le insolvenze aziendali sono state 54 (rispettivamente 44 e 37 nel gennaio 2012), indica D&B.

Lo scorso mese, nel registro di commercio sono state iscritte 3397 nuove imprese a livello nazionale, in crescita del 5% rispetto all'anno precedente. Il maggior incremento - del 22% - si è avuto nell'Espace Mitteland (Berna, Friburgo, Giura, Neuchâtel e Soletta). Per il Ticino si segnalano 260 nuove aziende iscritte, pari a un incremento del 10%.

Nel 2012, le insolvenze aziendali in Svizzera sono state in totale 4467: il loro numero è cresciuto soprattutto nella regione del Lemano che ha segnato una progressione del 21% rispetto all'anno precedente. In riduzione, invece, i casi di insolvenza in Ticino (-10% a 284) e nei Grigioni (-25%, a 55), indica D&B.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS