Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il numero dei fallimenti si è ridotto complessivamente del 3,4% in luglio, a 1054. Rispetto al mese corrispondente del 2011, i procedimenti contro società sono in calo dell'11,9% a 549. Fra questi, 342 (-23,8%) erano riconducibili a insolvenze, il resto a liquidazioni per lacune nell'organizzazione, indica Creditreform in una nota odierna.

Le insolvenze di privati sono invece aumentate del 7,9% a 505. Da gennaio a luglio in totale i casi di fallimento sono cresciuti del 7% a 7629. Di questi 3776 riguardavano privati (+17,3%). Le insolvenze societarie sono in calo del 3,9% a 2603.

D'altro canto, secondo l'agenzia di informazioni economiche, lo scorso mese le nuove iscrizioni di ditte nel Registro di commercio sono state 3627, in aumento del 2,6%. Le cancellazioni hanno raggiunto le 2832 unità (+3,3%). Al netto le ditte sono così aumentate di 795 (luglio 2011: 793).

Nei primi sette mesi del 2012 sono state contate 23'649 nuove registrazioni, in lieve calo dello 0,4%, a fronte di 17'553 cancellazioni (+4,6%). La crescita netta è stata di 6096 (6971 nei primi sette mesi del 2011).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS