Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

TRENTO - Avevano chiesto la separazione per ottenere agevolazioni sul mutuo per la casa, ma alla fine lei ha chiesto davvero il divorzio. La vicenda, riportata dal quotidiano locale l'Adige, riguarda una coppia di trentini della Vallagarina, con figli minorenni, e a rivelare le loro intenzioni risulta essere stato il marito, quando la moglie, a suo dire, ha chiesto inaspettatamente il divorzio, nel 2009.
La moglie nega e parla invece di un matrimonio finito già nel 2004, all'epoca della separazione, nonostante fino al 2009 i due fossero vissuti ancora insieme, in mancanza di altra casa. Fatto è che i due ne hanno discusso di fronte al giudice civile che avrebbe dovuto valutare per il divorzio e ora i due sono indagati per truffa, con l'accusa appunto di avere fittiziamente finto la separazione. Almeno all'inizio. Lo scopo sarebbe stato ottenere contributi che non sarebbero spettati loro.
Dopo la separazione la donna aveva del resto acquistato e ristrutturato un edificio, ottenendo dalla Provincia autonoma di Trento 58.570 euro a fondo perduto e 47.000 euro per l'abbattimento degli interessi del mutuo. Tutto ciò perchè, dopo la separazione, risultava una madre sola.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS