Navigation

Falsi ciechi: scoperta un'intera famiglia a Torino

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 luglio 2012 - 09:07
(Keystone-ATS)

A Torino è stata scoperta una famiglia di falsi ciechi. Nella stessa città la Guardia di Finanza ha anche individuato altri due falsi non vedenti: in tutto sei persone che hanno procurato all' Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (Inps) un danno che supera i 700 mila euro.

La famiglia di "furbetti" (fratello, sorella, madre e zio) intascava indennità di accompagnamento sin dal 1982: 800 euro al mese. In un altro caso, le indagini sono scattate, sempre a Torino, dopo la segnalazione di un cittadino al 117, il numero di pubblica utilità della Guardia di Finanza. La persona denunciata, oltre alla cecità, simulava anche un'infermità che la costringeva sulla carrozzella.

Sesto caso quello di un falso cieco, residente a Torino, di origini siciliane, che è riuscito a mettere in tasca 80.000 euro nell'arco di 10 anni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?