Navigation

Fastweb: dipendenti in sciopero contro paventati tagli occupazione

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 marzo 2012 - 17:56
(Keystone-ATS)

I dipendenti di Fastweb - società italiana controllata da Swisscom - sono in sciopero per l'intera giornata di oggi. La mobilitazione è stata indetta nei giorni scorsi dai sindacati di categoria del settore delle comunicazioni, Uilcom Uil, Slc Cgil e Fistel Cisl, "a tutela del perimetro occupazionale" e dell'organico.

A mettere in allarme le organizzazioni dei lavoratori sono state alcune dichiarazioni rilasciate dall'amministratore delegato del gruppo, Carsten Schloter, che in un'intervista avrebbe recentemente annunciato progetti di riduzione del personale. Secondo alcuni media italiani, i tagli potrebbero toccare circa 250 dipendenti.

Il 9 marzo scorso il segretario nazionale della Uilcom, Angelo Ughetta, aveva spiegato di aver aperto la vertenza "per chiedere chiarezza sul futuro dei lavoratori dell'azienda. Non accetteremo nessun ricatto, aveva aggiunto, e pretendiamo la massima trasparenza sul futuro di questa importante realtà italiana".

I lavoratori di Fastweb sono oltre tremila, distribuiti sul tutto il territorio nazionale e in particolare a Milano, Bologna, Roma, Bari e Catania.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?