La Federal Reserve lascia invariati i tassi di interesse. Il costo del denaro resta fermo in una forchetta fra il 2,00% e il 2,25%.

"Le informazioni ricevute dall'ultima riunione di settembre indicano che il mercato del lavoro ha continuato a rafforzarsi e che l'attività economica è cresciuta a un ritmo sostenuto. Le spese delle famiglie sono salite, mentre gli investimenti delle imprese sono rallentati rispetto al rapido tasso di crescita dell'inizio dell'anno", precisa la Fed.

"L'inflazione resta vicina al 2%", si legge nella nota diffusa al termine della riunione, posticipata questo mese a mercoledì e giovedì per non influenzare le elezioni di metà mandato che si sono svolte martedì 6 novembre.

"In linea con il suo mandato, la Fed cerca di sostenere la massima occupazione e la stabilità dei prezzi. La Fed si attende ulteriori graduali rialzi dei tassi di interesse in linea con una sostenuta espansione dell'attività economica, buone condizioni del mercato del lavoro e un'inflazione vicina al 2%. I rischi all'outlook appaiono bilanciati", aggiunge la nota. La decisione di mantenere i tassi invariati fra il 2,00% e il 2,25% è stata presa all'unanimità.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Che cosa ne pensa di Swissinfo?

Sondaggio

Che cosa ne pensa di Swissinfo?

Che cosa ne pensa di Swissinfo?

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.