Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Azione per una Svizzera neutrale e indipendente si rallegra dell'esito delle elezioni federali.

In una nota diffusa questa sera, l'ASNI indica che "le formazioni critiche nei confronti dell'UE si sono rafforzate. Adesso tocca al nuovo Parlamento e al Consiglio federale rispettare la volontà popolare".

L'organizzazione ribadisce quali dovrebbero essere le priorità del Legislativo nella prossima legislatura: attuare il mandato costituzionale del 9 febbraio 2014, ritirare la domanda di adesione all'UE e rispettare scrupolosamente la neutralità della Svizzera. Secondo l'ASNI, l'esito delle elezioni non lascia dubbi sul fatto che le sue posizioni godano di un vasto consenso in Parlamento.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS