Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nel Canton Berna, l'UDC guadagna un seggio al Consiglio nazionale e avrà così 9 mandati. Perdono invece un rappresentante ciascuno il PBD (a 3) e i Verdi (a 2). Stabili tutti gli altri partiti.

I 25 seggi bernesi alla Camera del popolo (-1 rispetto alla legislatura che volge al termine) vengono quindi così distribuiti: 9 UDC (+1), 6 PS (invariato), 3 PBD (-1), 2 Verdi (-1), 2 PLR (invariato), 2 PVL (invariato) e 1 PEV (invariato). La partecipazione è stata del 49,08%.

Il PBD, osservato speciale in questa elezione dopo la debacle subita nelle elezioni cantonali, è dunque riuscito a confermare solo tre dei suoi quattro mandati alla Camera del popolo. A cedere il seggio è l'uscente Heinz Siegenthaler.

Sono invece riusciti a ritornare in Parlamento due consigliere nazionali recentemente coinvolte in altrettanti casi mediatici: Margret Kiener Nellen (PS), personalità da anni attiva contro il segreto bancario e i privilegi tributari di globalisti e super-ricchi, era stata accusata dalla Weltwoche di essere una multimilionaria dal reddito zero; mentre a Christa Markwalder (PLR) era stato rimproverato il fatto di aver fornito informazioni della Commissione della politica estera ad una lobbista.

Più in generale, c'è da segnalare il fatto che il Giura bernese avrà ancora un rappresentante sotto il Cupolone: dopo il ritiro dell'UDC Jean-Pierre Graber sarà il suo collega di partito Manfred Bühler a difendere gli interessi della parte francofona del cantone.

Gli altri eletti del cantone sono: per l'UDC (che ottiene il 31,34% dei voti) Adrian Amstutz, Albert Rösti, Andreas Aebi, Nadja Pieren, Erich von Siebenthal, Werner Salzmann, Andrea Geissbühler e Erich Hess; per il PS (che complessivamente ottiene il 18,92%) Evi Allemann, Nadine Masshardt, Matthias Aebischer, Corrado Pardini e Alexander Tschäppät; per il PBD (10,87%) Hans Grunder, Urs Gasche e Lorenz Hess; per i Verdi (7,47%) Regula Rytz e Christine Häsler, l'uscente Aline Trede non viene rieletta; per il PLR (8,83%) Christian Wasserfallen; per il PVL (4,28%) Jürg Grossen e Kathrin Bertschy; e per il PEV (3,64%) Marianne Streiff-Feller.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS