Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nessun candidato è riuscito oggi a Ginevra ad ottenere la maggioranza assoluta necessaria per l'elezione nel Consiglio degli Stati: i "senatori" uscenti Liliane Maury Pasquier (PS) e Robert Cramer (Verdi) sono ai primi posti per il secondo turno previsto l'8 novembre.

La Maury Pasquier ha ottenuto 37'354 suffragi, seguita dall'ecologista Cramer, a cui sono andate 32'425 preferenze, mentre la maggioranza assoluta era di 52'745 voti.

Seguono Benoît Genecand (PLR) con 29'981 suffragi e Raymond Lorétan (PPD) con 27'169. I consiglieri nazionali UDC Yves Niddeger e Céline Amaudruz hanno ottenuto rispettivamente 21'454 e 20'934 voti. Il fondatore del MCG Eric Stauffer è al settimo rango con 12'284 voti.

L'esito del secondo turno dipenderà principalmente dalle decisioni dei partiti borghesi, la cui alleanza con l'UDC e il MCG per ostacolare la doppietta PS-Verdi appare poco probabile. I partiti della destra si riuniranno domani per decidere la strategia da seguire.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS