Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nessun candidato è riuscito oggi a Ginevra ad ottenere la maggioranza assoluta necessaria per l'elezione nel Consiglio degli Stati: i "senatori" uscenti Liliane Maury Pasquier (PS) e Robert Cramer (Verdi) sono ai primi posti per il secondo turno previsto l'8 novembre.

La Maury Pasquier ha ottenuto 37'354 suffragi, seguita dall'ecologista Cramer, a cui sono andate 32'425 preferenze, mentre la maggioranza assoluta era di 52'745 voti.

Seguono Benoît Genecand (PLR) con 29'981 suffragi e Raymond Lorétan (PPD) con 27'169. I consiglieri nazionali UDC Yves Niddeger e Céline Amaudruz hanno ottenuto rispettivamente 21'454 e 20'934 voti. Il fondatore del MCG Eric Stauffer è al settimo rango con 12'284 voti.

L'esito del secondo turno dipenderà principalmente dalle decisioni dei partiti borghesi, la cui alleanza con l'UDC e il MCG per ostacolare la doppietta PS-Verdi appare poco probabile. I partiti della destra si riuniranno domani per decidere la strategia da seguire.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS