Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ballottaggio generale nel canton Vaud per il Consiglio degli Stati: nessun candidato ha infatti raggiunto la maggioranza assoluta.

I due "senatori" uscenti Géraldine Savary (PS) e Luc Recordon (Verdi) si sono piazzati in testa, con rispettivamente 72'958 (41,4%) e 68'339 (38,8%) suffragi, indica il sito del Cantone.

Il principale aspirante a uno dei due seggi rosso e verde è il municipale di Losanna e consigliere nazionale uscente Olivier Français (PLR), che ha ottenuto 54'439 voti (30,9%). Seguono, ma nettamente distaccati, i due candidati dell'UDC, il capogruppo in Gran Consiglio Michaël Buffat (32'271 suffragi, 18,3%) e Fabienne Despot (29'737, 16,9%). I democentristi sono stati recentemente in balia di lotte intestine, l'ultima delle quali ha visto protagonista proprio la presidente Despot.

Gli altri dieci candidati, tra cui anche personalità note al di là dei confini cantonali, sono al di sotto della soglia dell'8% dei voti. Così la consigliera nazionale uscente verde liberale Isabelle Chevalley (7,2%, sesta), l'ex direttore generale della Posta Claude Béglé (5,6%, settimo) e il decano uscente del Consiglio nazionale Jacques Neirynck (4,3%, ottavo), che si battono entrambi, ma come fratelli nemici, per il PPD. La partecipazione al voto è stata del 43,5%.

Il ballottaggio si terrà probabilmente l'8 novembre, si legge sul sito del Cantone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS