Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il consigliere nazionale Daniel Vischer (Verdi/ZH) non si ripresenterà più alle elezioni federali di ottobre. La decisione viene spiegata con il rischio di lotte interne al partito. Il 65enne è membro della Camera del popolo dal 2003.

"Nelle ultime settimane ho notato che una mia nuova candidatura potrebbe condurre a un problema interno", afferma Vischer in un'intervista pubblicata oggi dal "Tages-Anzeiger" e dal "Bund". La rinuncia dovrà permettere ai Verdi di difendere senza liti i propri tre seggi.

Se i tre consiglieri nazionali uscenti e almeno una donna lottassero per "gli al massimo tre mandati" ci sarebbero problemi: se fosse rieletto insieme a Bastien Girod (ZH) e Balthasar Glättli (ZH) il 65enne teme di essere messo sotto pressione perché ceda al più presto il proprio posto a una donna.

Né la sua salute né la sua età lo hanno spinto a prendere questa decisione. Non ha influito nemmeno il fatto che si candiderà alla Camera del popolo il collega di partito Martin Graf, estromesso nelle elezioni del 12 aprile dal Consiglio di stato zurighese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS